fai-da-te-libreriaIn tutte le case c’è una libreria magari un po’ vecchiotta e che ci è venuta a noia. Ma non possiamo gettarla perchè non sapremmo dove mettere i libri, allora, in vista della bella stagione, cerchiamo di darle una rinfrescata personalizzandola con materiali semplici utilizzando carta da parati, stoffe, vernici o stickers.
Una libreria semplice ed essenziale può essere rivisitata con carta da parati e tessuti alternativi per trasformarla in un pezzo unico e originale. Per esempio si può ricoprire lo schienale della libreria con una carta da parati che contrasti con il colore base della libreria in modo da ottenere un effetto cromatico nuovo, ma anche si può rivestire lo schienale con una stoffa un po’ elaborata che dia al mobile un effetto un po’ vintage e che faccia risaltare i libri e le suppellettili che poggeremo sui ripiani. Ad esempio vi si può poggiare un piccolo paralume abbinato alla stoffa del fondo che, una volta acceso, potrà fare degli effetti di luce interessanti.

Un’altra buona idea è quella di decorare la libreria con degli stickers da disporre dentro, dietro e sui montanti esterni, a piacere e con un po’ di fantasia e con motivi geometrici che si ripetono. Ad esempio a pois di diverse misure nei colori bianco e nero oppure in abbinamento con il colore del salotto.
Oppure la si può ridipingere con un colore acceso, verde mela, giallo, turchese che darà una nota fresca e di colore a tutta la stanza.
Se poi vi prende la foga ecco che una rinfrescata ai cuscini del divano completerà l’opera di personalizzazione della libreria.


Se la libreria è stata decorata a pois bianchi e neri, anche i cuscini saranno rifoderati a pois bianchi e neri, ma non tutti perché creerebbero un po’ di confusione, metà neri in tinta unita e l’altra metà a pois. Se invece la libreria è diventata verde mela, ecco che i cuscini possono essere rivestiti con un tessuto che riprenda il verde mela, ma in una allegra fantasia.

La camera dei bambini può essere rallegrata da una rivisitazione della libreria che non dovrebbe più essere disposta in verticale bensì girata in orizzontale in modo da avere un lungo e comodo piano di appoggio dove sistemare giochi e cestoni colorati che contengono in ordine le infinite cose che i bambini hanno in cameretta. La libreria fino ad ora un po’ triste e tradizionale potrebbe trasformarsi in un mobile personalizzatissimo con una nuova mano di pittura in un bel colore acceso (fucsia per la camera della bimba o turchese per quella del maschietto) da decorare poi con soggetti dipinti a olio e a mano come fatine e folletti o trenini sbuffanti. In ogni caso chiedete ai vostri bimbi di suggerirvi il soggetto, magari la loro fantasia è molto più fervida della vostra e i consigli potranno essere abbondanti e impensati.
Buon lavoro, dunque !