vestitiPuò accadere che un abito si sia stinto e la sua tinta non sia più fresca e brillante come quando era nuovo. Le cause della perdita di colore nei vestiti possono essere le più varie, il sole, l’acqua di mare, un programma sbagliato in lavatrice. L’abito si è scolorito, ma si desidera indossarlo ancora perché il modello ci piace o perché è molto comodo.
Allora vediamo come sia possibile dargli nuova freschezza adoperando prodotti giusti che esistono in commercio.

1)Vediamo come ravvivare il colore.
Bagnare il capo di abbigliamento con semplice acqua fredda mediante immersione in una tinozza e farlo sgocciolare.
Nel frattempo aprire la confezione di colore per indumenti che è dello stesso del tono del vestito scolorito. Dentro la confezione ci sono due vaschette. In una vaschetta è contenuto il liquido colorante e nell’altra il fissatore.

Sui tappi delle vaschette ci sono delle linee tratteggiate. Ritagliare lungo la linea tratteggiata e porre le due vaschette sul fondo della lavatrice facendo molta attenzione affinchè i liquidi contenuti nelle vaschette non escano nel cestello della lavatrice. Ora prendere un kilo di sale grosso da cucina e spargere tutta la confezione sopra le due vaschette, colore e fissatore. A questo punto inserire il capo di abbigliamento nell’oblò della lavatrice. Non inserire il detersivo e programmare un lavaggio a 60 gradi e di lunga durata.



Avviare il programma. Al termine estrarre dalla lavatrice il capo di abbigliamento e stenderlo ad asciugare in un posto ben areato ma non esposto al sole diretto. Quando sarà asciutto avrà di nuovo un bel colore brillante. Ricordarsi di leggere sempre le istruzioni che si trovano sulla scatola o dentro la confezione perché le modalità potrebbero essere leggermente diverse a seconda della marca. Inoltre i capi in poliestere o in acrilico non possono essere tinti.

2)Vediamo come cambiare colore.
Se invece si desidera cambiare il colore dell’abito in una tinta più chiara occorre prima procedere ad una decolorazione inserendo nella lavatrice solo il decolorante ed il sale, senza il fissatore, poi inserire l’abito bagnato precedentemente e far partire un ciclo di lavaggio lungo con temperatura a 60/90 gradi.
Quindi ripetere l’operazione come per ravvivare il colore 1). Al termine del ciclo della lavatrice procedere al lavaggio completo (senza prelavaggio) inserendo anche il detersivo.
Se invece si desidera un colore più scuro che non si è trovato tra le varie tonalità in vendita occorre ripetere la colorazione per due volte.
Ricordarsi che i vestiti così tinti dovranno essere lavati separatamente al resto dell’abbiglismento per un paio di lavaggi successivi.