Robe di Donne

Cosa sono i preservativi a base di benzocaina. L’effetto ritardante è davvero garantito?

On venerdì, giugno 10th, 2016

I preservativi ritardanti: un valido mezzo per aumentare la durata del rapporto

Moltissime sono le coppie che, soprattutto dopo qualche anno di matrimonio, iniziano ad accusareproblemi relativi alla loro vita sessuale. I motivi possono essere disparati ma, solitamente, i sintomi si riversano anche nel quotidiano e rischiano di minare il rapporto. Spesso uno dei due partner ha estrema difficoltà nel raggiungimento dell’orgasmo o, al contrario, non riesce a gestire il rapporto sessuale entro un lasso di tempo giusto o più o meno lungo. In questo caso è importante non entrare nel panico e capire quali escamotage adottare per sopperire al problema. Di grandissima utilità possono essere i preservativi a base di benzocaina: una sostanza dal colore bianco e inodore che, entrando in contatto con la punta del membro maschile, risolve temporaneamente il problema dell’eiaculazione precoce. Ma cerchiamo di capire cosa sono i preservativi a base di benzocaina e quali risultati permettono di ottenere nel breve periodo.

L’eiaculazione precoce è una patologia che affligge gran parte della popolazione mondiale e secondo recenti statistiche ne soffre un uomo su tre.

La patologia può essere occasionale e dovuta ad ansia da prestazione o persistente e, in questo secondo caso, il rapporto di coppia si complica notevolmente.

Un andrologo o un sessuologo potrebbero aiutare ad eliminare il problema e cercare di trovare un metodo per far eiaculare il soggetto nel momento che lo desidera.

Spesso, però, non esistono alternative per eliminare il disagio e l’uomo è costretto a ricorrere ai preservativi ritardanti con benzocaina.

Questi condom sono uguali in tutto e per tutto ai profilattici di cui si fa normalmente uso e l’unica differenza è che contengono una piccola percentuale di benzocaina che è un anestetico che va a colpire le mucose del pene per ‘addormentarlo’ leggermente in modo che l’uomo non arrivi immediatamente all’orgasmo e possa arrecare piacere fisico anche alla partner.

Questo tipo di preservativo è davvero strabiliante per coloro che eiaculano dopo poche spinte coitali e addirittura, per gli uomini che non riescono neanche ad introdurre il pene in vagina.

La stragrande maggioranza dei maschi riesce a controllare l’uscita del liquido seminale con l’esperienza e con l’età ma altri continuano a raggiungere troppo presto il culmine del piacere, con conseguenze negative per la compagna.

Il preservativo a base di benzocaina è un valido aiuto perché contiene quella piccola parte di anestetico che risolve temporaneamente il problema.

Con che frequenza usare i preservativi con benzocaina

I profilattici con benzocaina, generalmente, non hanno nessuna controindicazione.

Come in tutte le cose, però, è meglio non eccedere nell’uso anche se la percentuale di anestetico presente nei condom è davvero minima e si parla di appena il 4,5%.

Tuttavia, è bene precisare che in commercio esistono condom ritardanti con il 7% di benzocaina, molto più anestetizzanti di quelli che si usano normalmente.

Più è alta la percentuale e più il profilattico agirà in merito al suo scopo.

Usando i preservativi ritardanti non si incorre in alcun rischio per la salute a meno che non se ne faccia un uso spropositato e in questo caso, possono sopraggiungere delle infiammazioni locali.

Tuttavia, ci sono soggetti che non possono usare i preservativi ritardanti perché allergici alla benzocaina o al lattice dei condom.

L’alternativa migliore è quella di usare i profilattici sporadicamente, perché in ambito medico ci sono cure che potrebbero contrastare il problema alla radice.

È meglio adoperare il preservativo alla benzocaina per rapporti veloci, piuttosto che tenerlo sul pene per un tempo prolungato, perché il membro maschile potrebbe momentaneamente perdere la sensibilità, pregiudicando l’epilogo del rapporto.

La funzione della benzocaina è quella di desensibilizzare il membro maschile al fine di provocare piacere nella donna. Ma, attenzione, il profilattico va indossato poco prima della penetrazione e mai durante i preliminari, altrimenti l’utilizzatore potrebbe peccare in erezione.

 

 

 

About -

Pubblicato in Sesso
Displaying No Comments
Have Your Say

Lascia un commento