Robe di Donne

Cucina triste e vecchia? Ecco come ravvivarla, da sole

On giovedì, settembre 12th, 2013

downloadLa nostra cucina che ha visto cucinare tanti pasti o che avete trovato in un appartamento in affitto è antiquata ma non intendiamo spendere molti soldi per acquistarne una nuova e moderna.
E allora tiriamoci su le maniche e vediamo assieme come renderla gradevole e personale.

Per prima cosa occhio ai colori: ad esempio se la cucina è tutta bianca si possono tinteggiare le pareti e i mobili nello stesso colore per far “scomparire” il mobili e far risaltare tutti gli altri colori.

Se le antine sono consumate verniciamole con una tonalità pastello, ad esempio un bel verde menta, vivace e nello stesso tempo riposante. Le cucine più moderne presentano antine verniciate a lavagna e allora ecco che possiamo rinfrescare la nostra vecchia cucina applicando sulle ante delle lavagne da personalizzare con disegni a seconda della stagione o dell’umore. Un disegno diverso al giorno, più personalizzata di così! Un’altra soluzione è quella di tinteggiare le antine in due colori diversi, ma ben accostati: giallo ocra e turchese, ad esempio, o verde acido e giallo limone che renderanno la stanza allegra e luminosa.

Un tocco di moderno può essere dato con un piano cottura nuovo se il suo prezzo non è proibitivo. Cambiati i colori e tinteggiati a nuovo i mobili si possono cambiare le maniglie. Attenzione alle misure, se le nuove maniglie sono più grandi rispetto alle precedenti, bisogna sigillare i fori con dello stucco per il legno prima di tinteggiare.


 Per i pavimenti, se sono di legno, grattare i palchetti fino a lasciare visibile le venature del legno e poi dare una bella verniciata che le metta in risalto. Effetto assicurato! Se invece sono in orribili piastrelle, beh, non resta altro che poggiarci sopra un bel tappeto in armonia con la tinteggiatura delle pareti e delle ante.

Le piastrelle di maiolica che rivestono le pareti della cucina possono essere valorizzate con accessori hipster, etnici e di vario tipo che si adattano con le piastrelle vintage.

La zona pranzo non va trascurata, per esempio valorizzare un vecchio tavolo tinteggiandolo con un colore pastello o che si abbini a quello delle ante o a quello delle pareti per poi accostarlo a delle sedie moderne e strane, da recuperare in qualche mercatino.

Per coordinare l’effetto sono consigliabili anche alcune mensole a giorno su cui poggiare contenitori in vetro colorati e di gusto retrò.
ecco alcune idee, ma se volete suggerircene alcune ne saremo felici!

About - 31 anni, nata a Gorizia mi occupo di comunicazione web, come blogger, oltre che di educazione per l’infanzia e di Archeologia. Collaboro con diversi portali web e curo progetti off-line per la divulgazione e l'educazione nell'infanzia. Seguitemi su e Twitter.

Pubblicato in Casa, Fai da te
Displaying No Comments
Have Your Say

Lascia un commento