Dolori-mestrualiIl ciclo mestruale è per eccellenza il simbolo della femminilità tanto che anticamente era accostato ai cicli lunari, motivo per cui la donna fu paragonata alla luna.

I disturbi mestruali sono  un problema che spesso intralciano il regolare svolgimento delle attività quotidine ed hanno  anche  un significato più profondo. Vediamo insieme quali sono i distrurbi e come risolveri. L‘amenorrea ad esempio è l’assenza di mestruazioni e si verifica in donne che rifiutano la loro sessualità, che la vivono in modo conflittuale e che non vogliono crescere affrontando una sessualità più matura e non prendendosi le responsabilità che una crescita comporterebbe. A rischio di questo disturbo sono le donne che  sacrificano eros e maternità per la carriera.

Poi c’è la dismenorrea, con un ciclo mestruale doloroso, con crampi, vomito o nausea. Questo disturbo si può manifestare in donne che hanno una vita frenetica, che non riescono a fermarsi e che non vivono la sessualità liberamente.


L’oligomenorrea è caratterizzato da un ciclo mestruale scarso e poco consistente che rappresenta un sintomo di energia sessaule non espressa. Infatti molto spesso ne soffrono donne che hanno una sensualità inibita e un attegiamento razionale a scapito delle emozioni.

Infine, l’ipermenorrea che è un flusso mestruale abbondante e lungo, quasi come un’emoraggia. Si potrebbe definire come un pianto dell’utero e ne soffrono donne che non valorizzano la propria femminilità, volte ai sacrifici e alle rinunce e che negano le emozioni, come la tristezza e il pianto. Il ciclo mestruale per una donna è un’aspetto importantissimo sia a livello fisiologico che psicologico e spesso i disturbi mestruali nascondo profondi significatii, conoscerli è il primo passo per risolverli.