Nuovo design per la zona bagno, per renderla una stanza dove poter rimanere molto tempo con una infinità di comodità come si è visto alla Fiera di Cersaie, a Bologna. Il Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno ha presentato le ultimissime tendenze per il bagno con particolare attenzione agli arredamenti di lusso. Lavabi, specchi, docce e rubinetterie rivisitati. Le docce sono diventate delle cascate da cielo a terra, i lavabi spariscono nella parete e trasformano la stanza in modo ardito, ma sapiente. I mobili, possono essere sospesi o a terra, con nuovi stili di maniglie, mentre le specchiere sono retroilluminate.

I rubinetti dotati di joystick per aprire l’acqua mentre le cabine doccia, modernissime, hanno vetri riscaldati per rendere confortevole una doccia quando la temperature della stanza non è ancora abbastanza tiepida. Ed è proprio nel design della docce la fantasia e l’innovazione hanno prodotto il massimo, con le colonne doccia multifunzione, innovative, tecnologiche ed estremamente rivolte al benessere ed al comfort. Si è guardato anche all’estetica rendendole un elemento decorativo per la stanza bagno. Alcune hanno un design futuristico e minimal con linee pulite che nascondono soluzioni altamente tecnologiche e nuove.


Come quelle formate da un pannello in alluminio inox che con il solo tocco delle dita fanno uscire dei soffioni doccia in tre getti per un bel massaggio alle spalle o alle gambe. Ma esce anche un poggia piedi nella parte inferiore del pannello per la cura dei piedi, tutti strumenti per dare il comfort più totale e il massimo benessere per chi ritiene l’acqua e la doccia un elemento essenziale della cura mattutina della persona. I tre tipi di getto miscelano l’aria con l’acqua in un rapporto di 3 a 1, cioè tre litri di aria con un litro di acqua per avere un getto più carezzevole sul corpo oppure un massaggio quando i tre getti ruotano a spirale, ma i due effetti possono anche essere combinati assieme.

Alcuni modelli di docce sono dotati di nuovi rubinetti che fanno cadere l’acqua direttamente dal soffitto come una cascata sotto cui crogiolarsi e rilassarsi. Invece quelle cabine doccia dotate di cinque getti permettono di godere dell’idromassaggio in due diverse parti del corpo anche in modo separato. La rubinetteria è a portata di mano anche se defilata e non ingombrante e troppo visibile. Le nuove soluzioni della doccia offrono la possibilità di rinnovare la doccia con facilità in quanto le operazioni di smontaggio del vecchio e del montaggio del nuovo sono limitatissime grazie all’utilizzo delle vecchie connessioni.