uva-ricetteL’uva, il frutto autunnale per eccellenza, è utile per sgonfiare il fisico e per regolarizzare l’intestino. Grazie alle sue sostanze nutritive dà vigore e bellezza ai capelli ed alla pelle, infatti la quercitina che contiene ha proprietà antiossidanti, anticancerogene e antivirali. Appartenente al gruppo dei flavonoli, rallenta l’invecchiamento delle cellule, inoltre il resveratrolo, che appartiene alla famiglia di composti polifenolici, è presente negli acini dell’uva, nel vino e rallenta l’invecchiamento.
Entrambe le proprietà favoriscono la rigenerazione delle cellule, anche di quelle epiteliali.
È possibile cucinare un itero pasto a base di uva che avrà un aspetto ed un sapore autunnale e che ci porterà notevoli giovamenti; vediamo quindi un menù tutto a base di uva.

Antipasto: Bruschette al prosciutto e uva

Ingredienti:

1 grappolo d’uva

100 g di prosciutto crudo

1 filoncino di pane alle olive nere

burro

1 costa di sedano

Tagliare i ane a fettine di circa 1 cm di spessore e tostarle nel forno a 200 gradi. Splamare un velo di burro dul pane caldo.
Spellare gli acini di uva e togliere i semi, tagkiare il prosciutto a fettine e posarlo sulle fttine di paner imburrate. Coprire il prosciutto con il sedano tagliato a lamelle. Ora guarnire con abbondanti acini di uva e servire.

Primo:

Ingredienti: fazzoletti all’uva, fichi e formaggio

50 gr di pasta fillo (sostituibile con pasta sfoglia)

formaggio di capra

100 gr di uvetta

8 fichi neri e bianchi

2 cucchiai di aceto d’uva acerba

olio extravergine d’oliva

sale

Mttere a macerare per pochi minuti gli acini di uva n una miscela di aceto di uva acerba, 2 cucchiai d’olio e un pizzico di sale.
Preparare la pasta fillo tagliandola a quadreti di 10 cm di lato spennellandoli con un po’ di olio. Tagliate la pasta fillo in quadrati di circa 10 cm per lato. Sovrapponete 3-4 quadrati e cuocerli in forno a 200° sino a che prendono colore.


Nel frattempo affettare il formaggio di capra, e porre un paio di fettine su ogni sfoglia. Ora poggiare le fettine di fico e un cucchiaio di uvetta macerata e scolata. Passare per qualche minuto al grill. Servire caldo.

Secondo: Pollo all’uva

Ingredienti:

uva bianca

4 petti di pollo

2 cucchiai di olio

50 g di burro

mezzo bicchiere di sherry secco

mezzo bicchiere di Marsala

un cucchiaio di prezzemolo tritato

noce moscata

10 g di zucchero

Sale e pepe

Dopo aver pulito i petti di pollo, porli in una terrina e coprirli con il Marsala e lo sherry condirli con un pizzico di sale e una macinata di pepe e cospargerli di prezzemolo. Lasciar marinare almeno 2 ore.
Fondere in una padella una nice di burro, unire il brandy e lo zucchero assieme a 20 acini di uva. Cucinare a fuoco vivo per qualche minuto. Sgocciolare i petti di pollo e rosolarli in una padella con l’olio e il burro rimasto. Una volta dorati bagnarli con la marinata e farla evaporare.
Ora mettere nella padella con il pollo mezzo bicchiere d’acqua, coprirla e cuocere per 10 minuti a fuoco basso. A cottura ultimata aggiungere l’uva e una grattata di noce moscata e lasciar insaporire per qualche minuto.